I titoli più richiesti nella nostra libreria

top five

1. e' tutta vita

Stavano così bene inse tutta vitaieme, cosa è successo alla loro vita? Cosa è successo ai due chiusi in una camera d'albergo con il cartello "non disturbare" sulla porta? Dove sono finite la passione, la complicità? Il romanzo è un'immersione nella vita quotidiana di una coppia, nell'evoluzione di un amore. Racconta la crisi che si scatena alla nascita di un figlio e, ancora di più, racconta di quando qualcosa rompe l'incantesimo tra due innamorati. E suggerisce, lascia intravedere una risposta, una via d'uscita. È come se i protagonisti dei suoi romanzi più amati, "Il giorno in più" o "Il tempo che vorrei", si ritrovassero ad affrontare quello che viene dopo l'innamoramento, la responsabilità e la complessità dello stare insieme per davvero. Volo sorprende per la capacità di fotografare e dare un nome ai sentimenti, perfino quelli meno nobili e non per questo meno comuni. Si tratta di un romanzo diretto, sincero, spudorato. Leggendolo capita di ridere e commuoversi, come quando qualcosa ci riguarda da vicino.

 

Fabio Volo, È tutta vita, Feltrinelli 2015

 

fabio voloFabio Volo (pseudonimo di Fabio Bonetti, Calcinate, 1972) è un attore, scrittore, conduttore radiofonico, conduttore televisivo, doppiatore e sceneggiatore italiano. Distintosi nei vari campi dei media italiani, ha dapprima raggiunto il successo in radio e in televisione per poi farsi un nome anche nel mondo del cinema e soprattutto nel campo letterario. Prima di questo romanzo ha scritto Esco a fare due passi (2001), È una vita che ti aspetto (2003), Un posto nel mondo (2006), Il giorno in più (2007), Il tempo che vorrei (2009), Le prime luci del mattino (2011), La strada verso casa (2014).

 

2. anna

annaIn una Sicilia diventata un'immensa rovina, una tredicenne cocciuta e coraggiosa parte alla ricerca del fratellino rapito. Fra campi arsi e boschi misteriosi, ruderi di centri commerciali e città abbandonate, fra i grandi spazi deserti di un'isola riconquistata dalla natura e selvagge comunità di sopravvissuti, Anna ha come guida il quaderno che le ha lasciato la mamma con le istruzioni per farcela. E giorno dopo giorno scopre che le regole del passato non valgono più, dovrà inventarne di nuove. Con Anna Niccolò Ammaniti ha scritto il suo romanzo più struggente. Una luce che si accende nel buio e allarga il suo raggio per rivelare le incertezze, gli slanci del cuore e la potenza incontrollabile della vita. Perché, come scopre Anna, la "vita non ci appartiene, ci attraversa".

 

Niccolò Ammaniti, Anna, Einaudi 2015

 

niccolo ammanitiNiccolò Ammaniti nasce a Roma nel 1966. Il suo primo romanzo, Branchie!, esce nel 1994. Nel 1996 pubblica la raccolta di racconti Fango; tre anni dopo esce Ti prendo e ti porto via, ma è il suo romanzo successivo, Io non ho paura (2001) a farlo conoscere al grande pubblico. Nel 2006 ha pubblicato il romanzo Come Dio comanda. Escono poi Che la festa cominci (2009) e Io e te (2010).

3. buchi nella sabbia

È tornato. Marco buchi nella sabbiaMalvaldi è tornato. Be’, non che fosse sparito intendiamoci, Argento vivo resta per me il suo miglior romanzo. Ma per gli amanti del suo marchio di fabbrica, la cifra leggera e dall’ironia formidabile, questo è il suo vero coming back. Ambientato nel 1900, Buchi nella sabbia rispetta i canoni classici: delitto eclatante, rosa di potenziali assassini, investigatore ufficiale scaltro e rispettoso delle regole (ma anche dell’onore, siamo agli albori del XX secolo), investigatore ufficioso – e autoinvestitosi del ruolo – intelligente, acuto, scanzonato, fuori dagli schemi e dal conformismo. La trama crime non è granché, ma vi assicuro che non ha la benché minima importanza: non è questo l’intento del nostro. La sua mission è quella di farci ridere, e la centra. In pieno. Ci si innamora dell’ironia malvaldesca, perché ti arriva addosso quando non te la aspetti a da dove non te la aspetti. Non ti travolge come un treno in corsa, ma ti dà una spintarella, ti sposta quel tanto che basta a farti vedere le cose da una direzione leggermente sbilenca. E proprio per questo comica. C’è tutta l’anima della costa settentrionale toscana nei personaggi di Malvaldi, tutto il sarcasmo, tutta l’ironia. Tutto il modo di rendere leggero ogni intoppo della vita.

 

Marco Malvaldi, Buchi nella sabbia, Sellerio 2015

 

marco malvaldiMarco Malvaldi (Pisa, 1974), laureato in chimica, ha esordito come giallista - sui generis, dato che le sue pagine sono riempite assai più dall'ironia e talvolta dalla comicità dei personaggi che da intrighi criminosi - con il primo volume di quella che definirà poi come la “Trilogia del BarLume”, La briscola in cinque (2007), seguita da Il gioco delle tre carte (2008) e da Il re dei giochi (2010), poi ampliata da una “quarta puntata” con La carta più alta (2012) e da una quinta con Il telefono senza fili (2014). In mezzo, Odore di chiuso (2011), Scacco alla Torre (2011), Milioni di milioni (2012) e Argento vivo (2013).

 

4. via crucis

via crucisDopo "Vaticano spa" e "Sua Santità", Gianluigi Nuzzi torna con una nuova inchiesta raccontando dall'interno la lotta che Francesco e i suoi fedelissimi stanno conducendo per riformare la chiesa. Tutto a partire da registrazioni e documenti inediti. Non era mai successo che un giornalista potesse ascoltare la registrazione di diversi incontri riservati tra i vertici del Vaticano e il papa. Ecco Francesco, nominato da poco più di tre mesi, mentre sferra un attacco contro la nomenclatura da anni a capo delle finanze della Santa Sede. Bergoglio chiede trasparenza dopo aver preso visione dei bilanci non ufficiali che documentano sia la malagestione degli amministratori, sia operazioni di puro malaffare. Una situazione negativa mai conosciuta nel suo insieme, e qui svelata, che fa capire perché Benedetto XVI si è dimesso. I fasti dei cardinali e le regge a canone zero, la fabbrica dei santi, le offerte dei fedeli sottratte alla beneficenza, i furti e le truffe commerciali, il buco nero delle pensioni, le veline e i veleni di chi sabota la vigorosa rivoluzione del papa, tra spionaggio, scassinamenti e azioni di delegittimazione. Una guerra, qui ricostruita come in un giallo. In gioco è il futuro della chiesa e la sua credibilità nel mondo.

 

Gianluigi Nuzzi, Via Crucis, Chiarelettere 2015

 

gianluigi nuzziGianluigi Nuzzi (Milano, 1969) è un giornalista e saggista italiano. Ha collaborato per diversi quotidiani e riviste italiane tra cui «Espansione», «CorrierEconomia», «L'Europeo», «Gente Money», «il Corriere della Sera». Ha lavorato a lungo a «Il Giornale» e a «Panorama». Dal 1994 segue le più rilevanti inchieste giudiziarie italiane. Ha pubblicato Vaticano S.p.A. (2009); Metastasi. Sangue, soldi e politica tra Nord e Sud (2010) e Sua Santità. Le carte segrete di Benedetto XVI (2012).

5. la ragazza del treno

La vita di Rachel non è di qla ragazza del trenouelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?

 

Paula Hawkins, La ragazza del treno, Piemme 2015

 

paula hawkinsPaula Hawkins (Harare, Zimbabwe, 1972) è una scrittrice britannica. Attorno al 2009 ha iniziato a scrivere romanzi rosa sotto lo pseudonimo di Amy Silver. In totale ha scritto quattro romanzi, tra cui Tutta colpa del tacco e Il bello delle amiche. Raggiunge il successo commerciale con il romanzo thriller La ragazza del treno, diventato un best seller negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, con oltre 3 milioni di copie vendute solo negli USA.Ha debuttato alla numero uno nella lista dei best sellers del New York Times, rimanendovi per 13 settimane.

 

Prenota un libro

icona prenota_onlineSe vuoi prenotare un libro o chiedere informazioni sui nostri eventi compila l'apposito form.

  

Vai al Formright-arrow

LIBRERIA VOLTA LA CARTA - Via Massetana Romana 14/16, int. 5 - 53100 SIENA - Tel 0577 532932 -  Inviaci una mail mail - P.iva 01318550520 - Privacy Policy
Webmaster & Graphics: Ghesio Arti Grafiche

sideBar